Newsletter ottobre 2021

Progetto Renascence

Luglio 2022

Queste sono le ultime notizie dal Kenya e dalla Yourep Home:

il mese è iniziato con la pausa delle lezioni prima dell’inizio del secondo trimestre. Durante la vacanza i nostri bambini hanno trascorso il tempo in giochi, riposo e aiuto al disbrigo delle faccende domestiche.
Dal 12 ottobre sono di nuovo a lezione.


Agnes ha iniziato il nuovo trimestre con un cambio di scuola, passando dalla Laikipia Air Base Secondary School, scuola mista, diurna, alla St. Jude Girls High School, scuola boarding, quindi un convitto, per sole ragazze.

Questo perché la sua permanenza nella casa degli “zii”, che parenti in realtà non sono, era ormai diventata per lei insostenibile dal punto di vista umano. Dopo aver invano cercato di conciliare Agnes e la “zia”, abbiamo preferito optare per un cambio netto per preservare la felicità della ragazza.
Agnes trascorrerà le vacanze brevi nella Yourep Home, e le vacanze lunghe presso i nonni nella città di Isiolo, sempre se riterremo il posto sicuro.


Susan e Maria si sono ormai definitivamente riprese dall’operazione subita il mese scorso, non hanno più avuto dolori addominali e hanno ripreso la loro vita normale.
Anche Brian è guarito dalla frattura, gli è stato rimosso il gesso e cammina e gioca senza difficoltà.

Problemi invece per Monicah, alla quale, dopo forti dolori alle gambe che le stavano anche impedendo di stare in piedi, è stata diagnosticata una grave artrite reumatoide.
La cura, palliativa, per non sentire dolore e permetterle di riprendere a svolgere le normali attività, consiste per ora in 3 iniezioni da fare in 3 mesi differenti.
Inoltre, tenere le gambe al caldo ed evitare l’acqua fredda saranno sicuramente d’aiuto.


Il 10 abbiamo ospitato un evento di raccolta fondi, un Harambee, per far conoscere e per coinvolgere altre persone nel progetto.
Preparato in grande stile attendevamo molte più persone di quelle che poi hanno effettivamente partecipato, colpevoli le condizioni meteorologiche, che hanno portato pioggia e quindi fango.
Da notare che abbiamo avuto un notevole aiuto per la preparazione, con un comitato che si è occupato di programmare la giornata, ma anche con aiuti per l’organizzazione materiale dell’evento: i tendoni e le sedie ci sono state prestate gratuitamente.

Per i nostri bambini è stata comunque una bella giornata!

Gradita visita dalla Tumaini Children’s Home, addirittura nella persona della presidente dell’Osvic che, in compagnia di alcuni volontari hanno giocato, danzato e cantato con i bambini. Più di una volta, visto che sono tornati in più occasioni, con grande gioia da parte dei nostri bambini.