Newsletter marzo 2021

Progetto Renascence

Agosto 2021

Queste sono le ultime notizie dal Kenya e dalla Yourep Home:

quest’ultimo è stato un mese molto pieno e impegnativo per i nostri bambini.
Ha fatto molto freddo e tanti bambini si sono presi l’influenza, subito curata con successo con medicinali e qualche giorno di riposo a casa.

Questo per fortuna non ha condizionato la loro preparazione agli esami di fine secondo trimestre.
La scuola ha chiuso il 18 marzo e solo Agnes e Alex hanno dovuto continuare la frequenza per prepararsi agli esami, rispettivamente, di diploma di scuola primaria e scuola secondaria.
Agnes ha iniziato gli esami il 22 e li ha conclusi il 24 marzo, ma stiamo ancora aspettando gli esiti.
Alex ha iniziato gli esami il 26 marzo e li concluderà il 19 aprile.

Gli altri bambini hanno concluso così il secondo trimestre:

  • Amos, classe 5^. Punteggio 330/500, posizione 71° su 112;
  • Brian, classe 6^. Punteggio 307/500, posizione 11° su 105;
  • Clinton, classe 6^. Punteggio 224/500, posizione 71° su 105;
  • Susan, promossa alla classe 5^, ha una performance nella media;
  • Monicah, classe 3^, ha una performance nella media;
  • Judy, classe 1^, ha una performance sopra la media;
  • Gillian, classe 1^, ha una performance nella media;
  • Mercy, classe 1^, ha una performance nella media;
  • Raphael e Maria, 2° anno di scuola materna, hanno una performance sopra la media;
  • Chris, 1° anno di scuola materna, ha una performance sopra la media.

Dalla scuola materna sino alla classe 4^ delle elementari sono stati tolti il punteggio e la classifica, quindi ora la valutazione degli alunni sarà un semplice “sotto la media”, “nella media” e “sopra la media”.

Un discorso a parte merita proprio Susan, perché per lei questo era il terzo trimestre, avendo ricominciato prima degli altri, quindi ora dovrà rimanere a casa ad aspettare che tutti gli altri finiscano il loro terzo trimestre. Questo significa che Susan tornerà tra i banchi di scuola insieme agli altri bambini soltanto il 26 luglio. Una lunga pausa, durante la quale rimarrà l’unica bambina a casa e stiamo quindi pensando, in base alle sue attitudini, come impegnarle le giornate per evitare che si annoi e che quelle settimane risultino troppo pesanti.

Dal giorno della chiusura della scuola i bambini trascorrono il loro tempo impegnati in varie attività, tra le quali giochi, danze e ripasso, ma anche aiutando nelle faccende domestiche e tenendo in ordine la casa.

Siamo anche molto felici del fatto che, dopo un inizio difficile, Susan e Monicah, sorelle ma cresciute separate, hanno superato le divergenze, ora vanno d’accordo e si vedono come sorelle!

Una prima triste notizia è che il 2 marzo Alkano, all’uscita da scuola, non ha più fatto ritorno a casa. L’abbiamo trovato che viveva per strada e nonostante i numerosi tentativi di parlargli per convincerlo a tornare ha sempre rifiutato. Aveva ricominciato a sniffare colla e stava trascorrendo qualche notte in strada e qualche altra a casa di una zia che vive in città. Crediamo che in questo abbia avuto un ruolo importante un cugino che viveva in strada come lui.

Anche Patrick, che stiamo monitorando, è tornato in strada dopo non essere riuscito a rimanere a casa con la madre, che però non è assolutamente in grado di badare a lui. Anch’egli vuole stare in strada dove ha ripreso a sniffare colla. Le sue condizioni sono peggiorate tanto, anche considerando il fatto che è malato e non sta prendendo le sue medicine.

Il 20 marzo tre sorelle e un fratello di Judy, Raphael e Chris sono venuti a casa a chiedere ospitalità. Un paio di settimane prima la madre era stata ricoverata dopo aver subito percosse dall’uomo con cui abitava: entrambe le mani e una gamba rotte, trauma cranico e problemi alla spina dorsale. Ha trascorso quasi un mese in ospedale. In quel periodo una delle sorelle e il fratello dei nostri bambini sono rimasti a vivere da noi, mentre le altre due sorelle non sono volute rimanere. Ora che questa ha lasciato l’ospedale anche la sorella e il fratellino di Judy, Raphael e Chris sono tornati a stare con lei.
L’uomo è scappato ed è ricercato dalla polizia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *